Passa ai contenuti principali

Tortino dal cuore tenero




Non serve planetaria e già ci piace, meno cose da lavare :D Si cuoce in 5 minuti d’orologio e anche questo è molto positivo, qui ci sono 40 °C. Si può congelare e cuocere senza scongelarlo, basta fare una prova con uno per vedere la cottura da congelato. E poi? E’ BONOOOOOOO Si quando si tratta di cioccolato sono poco poetica, voglio assaggiare e basta! Anche se siete a dieta, potete farli tranquillamente li conserverete in congelatore per quando vi concederete uno sgarro, parlo per esperienza personale!!!! Meglio mangiare una cosa fatta in casa e appagarsi che mille schifezze dietetiche che fanno solo male. Procediamo buona ricetta a Voi!!!




Ingredienti per 4 flan:
  • 125 g di cioccolato fondente 60% cacao (quello del lidl cartina verde è ottimo)
  • 75 g di zucchero di canna grezzo integrale (polverizzatelo con un macinacaffè, riponetene un barattolo in dispensa con delle bacche di vaniglia, avrete il paradiso ad ogni cucchiaiata)
  • 40 g di farina per dolci
  • 3 uova medie
  • Bacca di vaniglia
  • 90 g di burro di panna di centrifuga

Riempire le formine fino a un  1 cm dall'orlo

Procedimento
  1. Preriscaldare il forno a 220° C statico
  2. Imburrare e infarinare le forme monoporzioni
  3. Fondere il cioccolato e il burro
  4. Sciogliere al composto lo zucchero
  5. In una brocca sbattere le uova con la farina e la vaniglia
  6. Unire i due composti e mescolare con cura, con una spatola in silicone.
  7. Infornare per 5 minuti. Fare la prova con un primo flan e regolarsi con i successivi.
  8. Appoggiare un piattino capovolto sul tortino, rovesciare il tutto sotto sopra e sformare il dolce.
  9. Servire immediatamente

Commenti

Post popolari in questo blog

Le Cammille

Le camille sono tanto caruccie, e buone,  ma basta sbagliare un ingrediente per avere un macigno papposoe appicicaticcio, dopo due giorni di esperimenti finalmente è nata "la camilla"

Pasticcini di frolla montata by Teresa Insero

I miei pasticcini di frolla montata. Avvertenze: creano grave dipendenza 😜! Sono super veloci e facili, ma ci fate un figurone! Nella ricetta vi scrivo qualche trucco per non far perdere la forma, e soprattutto per evitare quel sapore un po' eccessivo di burro .

Macaron

I Macaron un nome buffo che ha origine dai suoi creatori, maccheroni, Italia. Molti erroneamente pensano che siano francesi, e invece no, fu Caterina Dei Medici a far conoscere questa bontà ai francesi, che ne migliorarono l'aspetto, e ne fecero una vera e propria moda.
Si contano centinaia di volumi che trattano delle tecniche per realizzarli a doc, io stessa ne ho collezionato un po', ne posseggo uno che parla esclusivamente degli errori che si possono commettere nel farli.......alla fine ho capito che sono loro a scegliere se venire bene o male :D noi li possiamo solo corteggiare morbosamente :D. Ovviamente scherzo basta conoscere bene le proprie attrezzature e procedere con cura e precisione.
ecco la ricetta tratta dal volume Macaron Una tentazione irresistibile:

Per circa 40 macaron:
200 g di  mandorle o altra frutta secca 20 g di cacao 200 g di zucchero a velo (non fatelo voi in casa)50 g di acqua200 g di zucchero semolato2x75 g di albumi a temperatura ambiente. (Hermé …