Passa ai contenuti principali

Cupcake Oreo


Certe cose le dovrebbero vietare!!!!(speriamo che Papi non li veda)…….ma detto fra di noi sono una goduria allo stato puro. Sfido chiunque a resistere!

Il Video 


INGREDIENTI per 12 cupcake
  • 120 g di farina 00 W 160 (io in questo caso mulino bianco)
  • 50 g polvere di cacao
  • 1 cucchiaino raso di lievito in polvere per dolci
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • Un pizzico di sale
  • 2 uova
  • 120 g zucchero (di cui 80 g di zucchero semolato e 40 g di zucchero integrale grezzo di canna)
  • 50 g olio evo fruttato
  • 170 g di yogurt bianco intero
  • estratto di vaniglia
  • 150 g di cioccolato fondente 60% 

Procedimento:
  • Preriscaldare il forno a 180°C
  • Montare le uova con gli zuccheri e l'estratto di vaniglia .
  • Aggiungere lo yogurt, l'olio e mescolare
  • Incorporare il cioccolato fuso e intiepidito (il cioccolato deve essere sempre fuso dolcemente, altrimenti perde  le sue proprietà organolettiche)
  • Con il gancio a foglia, aggiungere la farina setacciata con il cacao i lieviti e il sale.
  • Disporre nella teglia con i pirottini un biscotto Oreo 
  • Versare l'impasto in ogni pirottino
  • Cuocere per circa 13 minuti.
 Frosting al cioccolato:
  • 500 g di panna fresca 35% di m.g.
  • 4 g di gelatina in fogli
  • 140 g di biscotti oreo
  • 30 g di latte
  • due cucchiai di zucchero a velo (non utilizzate quello fatto in case, serve quello commerciale perché la presenza di amidi in esso fa stabilizzare la panna)

Procedimento seguite le indicazioni con cura altrimenti la panna impazzirà:
  • Mettere la panna fresca in congelatore per 20 minuti
  • tagliare in piccoli quadratini due fogli di gelatina
  • immergerli in poca acqua fretta e farla idratare per 15 minuti
  • tritare finemente i biscotti oreo (è un lavoro da fare con cura, pezzi troppo grandi potrebbero intasare il beccuccio, in lavorazione)
  • riscaldare il latte (non immergere la gelatina nel latte bollente o perderà le sue proprietà)
  • dopo aver strizzato la gelatina scioglierla bene nel latte, filtrare
  • montare la panna aggiungendo a pioggia lo zucchero
  • quando la panna sarà quasi del tutto montata aggiungere a filo molto lentamente il latte tiepido con la gelatina (la gelatina deve essere filtrata per evitare la formazione di filamenti di gelatina non sciolta)
  • aggiungere i biscotti tritati e montare leggermente.
Decorare i cupcake e conservare in frigo.





Commenti

Post popolari in questo blog

Macaron

I Macaron un nome buffo che ha origine dai suoi creatori, maccheroni, Italia. Molti erroneamente pensano che siano francesi, e invece no, fu Caterina Dei Medici a far conoscere questa bontà ai francesi, che ne migliorarono l'aspetto, e ne fecero una vera e propria moda.
Si contano centinaia di volumi che trattano delle tecniche per realizzarli a doc, io stessa ne ho collezionato un po', ne posseggo uno che parla esclusivamente degli errori che si possono commettere nel farli.......alla fine ho capito che sono loro a scegliere se venire bene o male :D noi li possiamo solo corteggiare morbosamente :D. Ovviamente scherzo basta conoscere bene le proprie attrezzature e procedere con cura e precisione.
ecco la ricetta tratta dal volume Macaron Una tentazione irresistibile:

Per circa 40 macaron:
200 g di  mandorle o altra frutta secca 20 g di cacao 200 g di zucchero a velo (non fatelo voi in casa)50 g di acqua200 g di zucchero semolato2x75 g di albumi a temperatura ambiente. (Hermé …

Le Cammille

Le camille sono tanto caruccie, e buone,  ma basta sbagliare un ingrediente per avere un macigno papposoe appicicaticcio, dopo due giorni di esperimenti finalmente è nata "la camilla"

Crostata di frolla alla confettura di albicocche

Chiamarla frolla è riduttivo, ma questo è il nome che il Maestro Massari da a questa torta,e allora io devo dire che non ho mai veramente mangiato una frolla prima di questa ricetta. Pur avendola cotta bene, pur essendo friabile è una nuvola che si scioglie in bocca, grazie Maestro per queste sue opere che ci dona con infinità generosità.