Passa ai contenuti principali

Marble Chiffon Cake


La ricetta è tratta da un ricettario Americano degli anni '70, stupisce ogni volta che si esegue, è un prodotto che non sbriciola, umido al punto giusto, non troppo morbido nè "stopposo" è perfetto! .

Questa la mie versione:


 Procediamo in ordine:


Ingredienti:
  • 60 g acqua bollente
  • 40 g di cacao
  • 56 g zucchero Zefiro
1°procedimento
  1. I un pentolino setacciare il cacao e lo zucchero
  2. versare lentamente acqua bollente
  3. mescolare con cura, evitando la formazione di grumi
  4. lasciare raffreddare
______________________________________________
Ingredienti:
  • 300 g farina 00 debole (in questo caso io ho usato mulino bianco)
  • 210 g zucchero Zefiro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • concentrato di vaniglia q.b.
  • 120 g di olio di semi di arachidi
  • 5 tuorli
  • 180 g acqua 
2°Procedimento:
  1. In una ciotola setacciare la farina con il lievito
  2. al centro fare un cratere e porre;
  3. l'olio
  4. i tuorli
  5. 180 g di acqua
  6. il concentrato di vaniglia 
_______________________________________
Ingredienti:
  • 8 albumi
  • 110 g zucchero Zefiro
  • mezzo cucchiaino di cremor tartaro
3°Procedimento:
  1.  Aggiungere il cremor tartaro agli albumi
  2. iniziare a montare gli albumi
  3. aggiungere piano piano lo zucchero
  4. molto lentamente
  5. montare bene gli albumi
Infine: 
  1. Unire gli albumi con la spatola, al precedente composto senza farli smontare
  2. dividere il profotto ottenuto in due ciotole
  3. aggiungere in una il composto con il cacao
  4. versare il prodotto delle due ciotole alternandoli in uno stampo da chiffon cake
  5. lo stampo non deve essere imburrato, ma completamente pulito e sgrassato
  6. infornare a 180 ° C per 60 minuti, fare sempre la prova stecchino è molto importante, essendo molto alto può rimanere crudo dentro, quindi verificare sempre se il cuore è cotto con un lungo spedino di legno.
 Varianti:
potete sostituire i 180 g di acqua con succo di arancia



Commenti

Post popolari in questo blog

Le Cammille

Le camille sono tanto caruccie, e buone,  ma basta sbagliare un ingrediente per avere un macigno papposoe appicicaticcio, dopo due giorni di esperimenti finalmente è nata "la camilla"

Pasticcini di frolla montata by Teresa Insero

I miei pasticcini di frolla montata. Avvertenze: creano grave dipendenza 😜! Sono super veloci e facili, ma ci fate un figurone! Nella ricetta vi scrivo qualche trucco per non far perdere la forma, e soprattutto per evitare quel sapore un po' eccessivo di burro .

Macaron

I Macaron un nome buffo che ha origine dai suoi creatori, maccheroni, Italia. Molti erroneamente pensano che siano francesi, e invece no, fu Caterina Dei Medici a far conoscere questa bontà ai francesi, che ne migliorarono l'aspetto, e ne fecero una vera e propria moda.
Si contano centinaia di volumi che trattano delle tecniche per realizzarli a doc, io stessa ne ho collezionato un po', ne posseggo uno che parla esclusivamente degli errori che si possono commettere nel farli.......alla fine ho capito che sono loro a scegliere se venire bene o male :D noi li possiamo solo corteggiare morbosamente :D. Ovviamente scherzo basta conoscere bene le proprie attrezzature e procedere con cura e precisione.
ecco la ricetta tratta dal volume Macaron Una tentazione irresistibile:

Per circa 40 macaron:
200 g di  mandorle o altra frutta secca 20 g di cacao 200 g di zucchero a velo (non fatelo voi in casa)50 g di acqua200 g di zucchero semolato2x75 g di albumi a temperatura ambiente. (Hermé …