Passa ai contenuti principali

Paste da latte



Ecco la ricetta della paste da latte, con quella leggerezza unica, data da un lievito poco amato ma dalle eccezionali doti, è l’unico lievito che dopo la cottura scompare completamente e dona al preparato una consistenza unica!! Il bicarbonato d’ammonio.



edit:
 vi metto delle varianti che si possono fare:
  1. in alto la prima foto e la secondasono realizzati con il lievito bicarbonato d'ammonio secondo la ricetta, anticamente la forma era a tarallo, poi a bastoncino e infine squadrate
  2. le foto in basso con lievito in bustina tipo lievito bartolini, 14 g, mantenendo l'impasto un po' più basso (per chi non trova o non può usare questo lievito)


Ingredienti:
  • 500 g farina 00 w 160 (in questo caso no mulino biaco basterà una comune 00 debole) l'impasto deve essere abbastanza duro, se non lo fosse abbastanza aumentare di altri 50 g la farina, dipende molto dal tipo di farina,vi metto la foto di quella che ho usato io, se non la trovate
  • 10 g di bicarbonato d'ammonio (ammoniaca per dolci edit: ho aggiunto la foto in basso, lo trovate in drogheria)
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 30 g di latte
  • 150 g zucchero semolato
  • 100 g di olio di oliva evo fruttato leggero
  •  buccia di un limone non trattato
per la finitura:
acqua, zucchero

Procedimento:
  1. Preriscaldare il forno a 180° ,
  2. mettere nella ciotola della planetaria, uova, tuorlo, zucchero e olio,
  3. far partire la macchina con gancio a scudo,
  4. aggiungere la buccia grattugiata di un limone,
  5. sciogliere il bicarbonato d'ammonio nel latte e aggiungere al composto,
  6. incorporare la farina,
  7. impastare velocemente il tutto,
  8. continuare brevemente la lavorazione a mano,
  9. spianare l'impasto con il matterello, allo spessore di 4/7 mm.
  10. Spennellare la superficie con una miscela di acqua e zucchero
  11. con un coltello molto affilato formare i biscotti
  12. con i rebbi di una forchetta segnare la superficie dell'impasto
  13. infornare a forno  statico per 13 minuti
  14. far raffreddare su di una gratella.
*la puzza di ammoniaca scompare quando i biscotti, si raffreddano

Commenti

  1. Il gancio a scudo quale sarebbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao UNKNOWN, benvenuta del blog, nelle planetarie di casa è il gancio a " K" la foglia

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Le Cammille

Le camille sono tanto caruccie, e buone,  ma basta sbagliare un ingrediente per avere un macigno papposoe appicicaticcio, dopo due giorni di esperimenti finalmente è nata "la camilla"

Pasticcini di frolla montata by Teresa Insero

I miei pasticcini di frolla montata. Avvertenze: creano grave dipendenza 😜! Sono super veloci e facili, ma ci fate un figurone! Nella ricetta vi scrivo qualche trucco per non far perdere la forma, e soprattutto per evitare quel sapore un po' eccessivo di burro .

Éclair, i bigné alla francese

Gli Èclair, i bignè alla francese. Credo che molti conoscano la mia passione perversa per i bignè. Prove su prove alla ricerca della ricetta bilanciata, e fino a ieri, credevo che la mia ricerca fosse a buon punto. Nulla di più sbagliato. Ieri , un po’ stanca e un po’ distratta dal pensiero di altri esperimenti, ho riprodotto la ricetta del grande Maestro (il Maestro dei Maestri) Pierre Hermé, eeee….. sorpresa ho trovato ciò che cercavo da circa 20 anni, un bignè fragrante, che si gonfia ma mantiene la forma, che non necessita del passaggio in stufa a 40° per farlo asciugare……quindi si una magia che solo lui poteva fare. Eccovi la ricetta dal libro LE LAROUSSE DES DESSERTS ______________________________________________

Ingredienti per 13éclairs:
60 ml di acqua75 ml latte intero2 g sale3 g zucchero56 g burro di centrifuga75 g di farina debole3 o 2 uova piccole. Vi metto la foto di alcuni ingredienti

Preriscaldare il forno a 170 °C forno statico valvola chiusa (il forno deve essere ben c…