Passa ai contenuti principali

Paste da latte



Ecco la ricetta della paste da latte, con quella leggerezza unica, data da un lievito poco amato ma dalle eccezionali doti, è l’unico lievito che dopo la cottura scompare completamente e dona al preparato una consistenza unica!! Il bicarbonato d’ammonio.



edit:
 vi metto delle varianti che si possono fare:
  1. in alto la prima foto e la secondasono realizzati con il lievito bicarbonato d'ammonio secondo la ricetta, anticamente la forma era a tarallo, poi a bastoncino e infine squadrate
  2. le foto in basso con lievito in bustina tipo lievito bartolini, 14 g, mantenendo l'impasto un po' più basso (per chi non trova o non può usare questo lievito)


Ingredienti:
  • 500 g farina 00 w 160 (in questo caso no mulino biaco basterà una comune 00 debole) l'impasto deve essere abbastanza duro, se non lo fosse abbastanza aumentare di altri 50 g la farina, dipende molto dal tipo di farina,vi metto la foto di quella che ho usato io, se non la trovate
  • 10 g di bicarbonato d'ammonio (ammoniaca per dolci edit: ho aggiunto la foto in basso, lo trovate in drogheria)
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 30 g di latte
  • 150 g zucchero semolato
  • 100 g di olio di oliva evo fruttato leggero
  •  buccia di un limone non trattato
per la finitura:
acqua, zucchero

Procedimento:
  1. Preriscaldare il forno a 180° ,
  2. mettere nella ciotola della planetaria, uova, tuorlo, zucchero e olio,
  3. far partire la macchina con gancio a scudo,
  4. aggiungere la buccia grattugiata di un limone,
  5. sciogliere il bicarbonato d'ammonio nel latte e aggiungere al composto,
  6. incorporare la farina,
  7. impastare velocemente il tutto,
  8. continuare brevemente la lavorazione a mano,
  9. spianare l'impasto con il matterello, allo spessore di 4/7 mm.
  10. Spennellare la superficie con una miscela di acqua e zucchero
  11. con un coltello molto affilato formare i biscotti
  12. con i rebbi di una forchetta segnare la superficie dell'impasto
  13. infornare a forno  statico per 13 minuti
  14. far raffreddare su di una gratella.
*la puzza di ammoniaca scompare quando i biscotti, si raffreddano

Commenti

  1. Il gancio a scudo quale sarebbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao UNKNOWN, benvenuta del blog, nelle planetarie di casa è il gancio a " K" la foglia

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Le Cammille

Le camille sono tanto caruccie, e buone,  ma basta sbagliare un ingrediente per avere un macigno papposoe appicicaticcio, dopo due giorni di esperimenti finalmente è nata "la camilla"

Pasticcini di frolla montata by Teresa Insero

I miei pasticcini di frolla montata. Avvertenze: creano grave dipendenza 😜! Sono super veloci e facili, ma ci fate un figurone! Nella ricetta vi scrivo qualche trucco per non far perdere la forma, e soprattutto per evitare quel sapore un po' eccessivo di burro .

Fiocchi di Neve Brioche

HE' Poppella che inventò.
Si sa, la genialità risiede nella semplicità.
Una piccola nuvola di brioche con un cuore cremoso di ricotta e panna. Dopo aver assaggiato "il fiocco di neve", questo è il nome di tale delizia, si avrà un nuovo dolce preferito.
Per i poveri sfortunati, che di rado visitano la città più bella del mondo, Napoli, ecco la versione da fare a casa. Ovviamente è una mia versione, Poppella non darà mai la sua ricetta.......
(in foto sembrano molto grandi, in realtà dovrebbero essere dei bottoncini, ma il caldo si sà fa lievitare troppo...)