Passa ai contenuti principali

Pizza al taglio senza impasto




 E' una pizza alta molto digeribile, richiede vari passaggi, ma non è necessaria un'impastatrice, ma una breve lavorazione a mano, con l'impasto molto morbido si può far "giocare " anche i più piccoli, facendogli formare delle mini pizze.
 Ingredienti:
  • 500 g di farina 0 w 300
  • 400 g di acqua tiepida
  • 7g di lievito compresso 
  • un cucchiaio raso di miele
  • 2 cucchiaini di sale sciolti in poca acqua
  • 20 g di olio evo
  • strutto o burro q.b. per ungere la teglia
Condimento ingredienti:
400 g di un leggero sugo con salsa di pomodoro
300 g di mozzarella precedentemente congelata e conservata proprio per fare la pizza
basilico
capperi
olio evo

Procedimento:
In una capiente ciotola versare l'acqua il lievito e il miele, attendere 10 minuti e mescolare on cura.
Aggiungere a pioggia la farina, e mescolare con una spatola
Unire infine il sale e l'olio
continuare la lavorazione, con la mano per circa 7 minuti, battendo con energia l'impasto.
Coprire, la ciotola, con la pellicola, far riposare sette ore in frigo.
Tirare fuori la ciotola e far acclimatare l'impasto
Sgonfiarlo e ripiegarlo su se stesso, farlo lievitare fino al raddoppio.
Procedere con ungere un tegame per pizza
Si può dare un po' di impasto ai più piccoli per fargli creare delle mini pizzette
Versare l'impasto e con le mani unte di olio allargarlo con cura.
Condire e infornare a 180°C fino a doratura (controllare sempre la paste passa della pizza)

Commenti

Post popolari in questo blog

Macaron

I Macaron un nome buffo che ha origine dai suoi creatori, maccheroni, Italia. Molti erroneamente pensano che siano francesi, e invece no, fu Caterina Dei Medici a far conoscere questa bontà ai francesi, che ne migliorarono l'aspetto, e ne fecero una vera e propria moda.
Si contano centinaia di volumi che trattano delle tecniche per realizzarli a doc, io stessa ne ho collezionato un po', ne posseggo uno che parla esclusivamente degli errori che si possono commettere nel farli.......alla fine ho capito che sono loro a scegliere se venire bene o male :D noi li possiamo solo corteggiare morbosamente :D. Ovviamente scherzo basta conoscere bene le proprie attrezzature e procedere con cura e precisione.
ecco la ricetta tratta dal volume Macaron Una tentazione irresistibile:

Per circa 40 macaron:
200 g di  mandorle o altra frutta secca 20 g di cacao 200 g di zucchero a velo (non fatelo voi in casa)50 g di acqua200 g di zucchero semolato2x75 g di albumi a temperatura ambiente. (Hermé …

Le Cammille

Le camille sono tanto caruccie, e buone,  ma basta sbagliare un ingrediente per avere un macigno papposoe appicicaticcio, dopo due giorni di esperimenti finalmente è nata "la camilla"

Crostata di frolla alla confettura di albicocche

Chiamarla frolla è riduttivo, ma questo è il nome che il Maestro Massari da a questa torta,e allora io devo dire che non ho mai veramente mangiato una frolla prima di questa ricetta. Pur avendola cotta bene, pur essendo friabile è una nuvola che si scioglie in bocca, grazie Maestro per queste sue opere che ci dona con infinità generosità.