Passa ai contenuti principali

Barchette al limone



La ricetta è di Maria di Nessunonasceimparato quindi ero si cura che sarebbe stata un successo, perché questa donna non ne sbaglia una!!!!
delicate e facili da fare

Maria usa la frolla di Pinella: io ho fatto metà dose e ho usato la farina con lievito del Molino Rossetto

500 gr di farina
16 gr di lievito
250 burro
250 zucchero
1 uovo intero
due tuorli
scorza di limone grat.


Con un frullatore a lame impastare la frolla e conservare in frigo.

Ingredienti crema :

2 uova intere
Succo di 2 limoni
100 g di zucchero
20 gr di burro

Sbattere le uova con lo zucchero, passare su un fornello, girare con una frusta e incorporare il limone, e far addensare.
Come insegna Montersino rimpastare la frolla velocemente e stenderla velocemente spolverando il piano con un po’ di farina.
Adagiare la sfoglia sullo stampo io ho usato quello della Pavonidea, aggiungere la crema fredda e soda, cuocere a 180 per 20 minuti.

Commenti

  1. Non mi chiamare mai quando fai queste delizie...mi raccomando !!!

    Che belle Teresina

    RispondiElimina
  2. mamma mia da fare immediatamente , intanto me la segno!!! bravissimaaaaaa
    un bacione Anna

    RispondiElimina
  3. Grazie ragazze un baciotto grande!!!

    RispondiElimina
  4. A parte la ricetta, che belle!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. woooooooooooooooooooooow!!!
    Inutile dire che mi iscrivo subito al blog!!!

    RispondiElimina
  7. deliziaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!brava!

    RispondiElimina
  8. bellissime...brava..brava..brava!!
    Tere'...ci credi??le ho fatte anche io...
    ma con la frolla con la sugna...ora le posto..
    baciotti Enza

    RispondiElimina
  9. GRAZIE sono facilissime da fare!!
    Enza hahaha vado a vede bacio

    RispondiElimina
  10. Da vetrina di pasticceria! Quanto son belle!
    Buona giornata Terè :-*

    RispondiElimina
  11. Sono perfette...nulla da dire!Brava.
    Buona giornata

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Le Cammille

Le camille sono tanto caruccie, e buone,  ma basta sbagliare un ingrediente per avere un macigno papposoe appicicaticcio, dopo due giorni di esperimenti finalmente è nata "la camilla"

Pasticcini di frolla montata by Teresa Insero

I miei pasticcini di frolla montata. Avvertenze: creano grave dipendenza 😜! Sono super veloci e facili, ma ci fate un figurone! Nella ricetta vi scrivo qualche trucco per non far perdere la forma, e soprattutto per evitare quel sapore un po' eccessivo di burro .

Macaron

I Macaron un nome buffo che ha origine dai suoi creatori, maccheroni, Italia. Molti erroneamente pensano che siano francesi, e invece no, fu Caterina Dei Medici a far conoscere questa bontà ai francesi, che ne migliorarono l'aspetto, e ne fecero una vera e propria moda.
Si contano centinaia di volumi che trattano delle tecniche per realizzarli a doc, io stessa ne ho collezionato un po', ne posseggo uno che parla esclusivamente degli errori che si possono commettere nel farli.......alla fine ho capito che sono loro a scegliere se venire bene o male :D noi li possiamo solo corteggiare morbosamente :D. Ovviamente scherzo basta conoscere bene le proprie attrezzature e procedere con cura e precisione.
ecco la ricetta tratta dal volume Macaron Una tentazione irresistibile:

Per circa 40 macaron:
200 g di  mandorle o altra frutta secca 20 g di cacao 200 g di zucchero a velo (non fatelo voi in casa)50 g di acqua200 g di zucchero semolato2x75 g di albumi a temperatura ambiente. (Hermé …