Passa ai contenuti principali

Castagnole di Luca Montersino




Queste qui le ho fatte l’anno scorso dalla ricetta di Montersino, ve le consiglio non ci sono parole per descrivere la loro bontà, le castagnole non mi sono mai piaciute perché o erano troppo molli all’interno o al contrario risultavano gommose invece queste sono l’estasi HAHAHA









Ingredienti:

45 g burro

30 g di zucchero

300 g acqua (pesate l’acqua non usate il dosatore per i liquidi in questo caso)

320 g di farina per dolci Molino Rossetto [di cui 210 da usare subito e 110 da incorporare dopo le uova (se l’impasto e troppo molle aggiungere altre farina finche il composto è abbastanza sostenuto, cioè non cola troppo)]

270 g di uova (pesate non non sgusciate)

15 g di rum (ho messo della strega)

3 g di buccia di limone e di arancia (io ho messo la buccia grattugiata di un limone)

0,75 g di bicarbonato (io ho messo un mezzo cucchiaino raso di cremor tartar)

30 g di scorza di scorza candita a cubetti di un arancio (omessa)

60 g di uvetta (omessa)





Sul fuoco in una casseruola a fondo doppio, fondere nell’acqua, lo zucchero, il burro; in una sola volta incorporare i 210 g di farina, mescolare finchè non si stacca dalle pareti l’impasto.
Travasare l’impasto ottenuto, in una planetaria, e incorporare, gradualmente le uova, e infine la farina e il resto degli ingredienti. 







Friggere in olio bollente le palline, (e qui una sorta di piccola magia, le palline si gonfiano piano piano e si girano da sole ) dosando la pasta con una tasca da pasticcere, senza beccuccio, e con la forbice per troncare la pasta. 




Scolare bene su carta assorbente, e poi ripassare in zucchero semolato.
Farcire con NUTELLA!!!!!

Commenti

  1. Oddio che spettacolo!!!!! Ne voglio un piatto intero!
    Grazie Terè :-)

    RispondiElimina
  2. Oga ihihih grazie un bacione!!!!

    RispondiElimina
  3. Buone, mi fido del tuo giudizio e copio la ricetta!!!

    RispondiElimina
  4. adoro questi dolcetti e potrei svenire alla vista, te lo assicuro!!!
    devo impararli!!! bravissima!

    RispondiElimina
  5. Che belli!! li devo fare al più presto!!
    bravissima li adoro smacckete Anna

    RispondiElimina
  6. che goloseeeeeeeeeee!bravissima!

    RispondiElimina
  7. E queste qui quando le hai fatte? Ora è periodo, quasi quasi te le copio, ma non mi verrano mai bene come le tue :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Le Cammille

Le camille sono tanto caruccie, e buone,  ma basta sbagliare un ingrediente per avere un macigno papposoe appicicaticcio, dopo due giorni di esperimenti finalmente è nata "la camilla"

Pasticcini di frolla montata by Teresa Insero

I miei pasticcini di frolla montata. Avvertenze: creano grave dipendenza 😜! Sono super veloci e facili, ma ci fate un figurone! Nella ricetta vi scrivo qualche trucco per non far perdere la forma, e soprattutto per evitare quel sapore un po' eccessivo di burro .

Fiocchi di Neve Brioche

HE' Poppella che inventò.
Si sa, la genialità risiede nella semplicità.
Una piccola nuvola di brioche con un cuore cremoso di ricotta e panna. Dopo aver assaggiato "il fiocco di neve", questo è il nome di tale delizia, si avrà un nuovo dolce preferito.
Per i poveri sfortunati, che di rado visitano la città più bella del mondo, Napoli, ecco la versione da fare a casa. Ovviamente è una mia versione, Poppella non darà mai la sua ricetta.......
(in foto sembrano molto grandi, in realtà dovrebbero essere dei bottoncini, ma il caldo si sà fa lievitare troppo...)