Passa ai contenuti principali

Zeppole di San Giuseppe, fritte e al forno

Una ricetta super collaudata, con la stessa ricetta potete farle al forno o fritte.

qui trovate il video


Le zeppole di San Giuseppe
 Ingredienti per l'impasto:
250 ml di acqua
120 gr di burro
250 gr di farina mulino bianco.
 6/7 uova (uova piccole da 55 g) (verificate sempre la consistenza)
7 g di lievito in polvere.
Procedimento:
  1. Porre su fiamma moderata, in un tegame a fondo doppio, burro e acqua.
  2. Setacciare la farina, e incorporarla in una sola volta. 
  3. Con il mestolo di legno girare il composto, senza mai toglierlo dal fuoco, continuare per almeno 5 minuti, l’impasto deve risultare ben asciutto, per permettere di inglobare più uova possibili, ottenendo così un prodotto gonfio e leggero. 
  4. Versare l'impasto nella planetaria con gancio a frusta, fare stemperare. 
  5. Quando il composto sarà tiepido, alzare la velocità della macchina e incorporare una alla volta le uova, prima di incorporare l'ultima verificare la consistenza, che deve essere, vellutata, morbida, tipo maionese leggermente un po’ più consistente,
  6. aggiungere il lievito e far continuare a lavorare la macchina per 5 minuti a velocità sostenuta.
  7.  Se non si possiede una planetaria si può sostituire con un normale frullino elettrico. 
  8. Trasferire il composto in una sacca con beccuccio rigato e formare le zeppole, su carta forno se devono essere fritte o su una teglia leggermente imburrata se saranno cotte al forno.
 Zeppole fritte:
Ritagliate la carta forno in tanti quadrati e disporle su una teglia, che dovrà essere informata a 140° per 10 minuti, questa breve essiccazione permetterà alle zeppole di non assorbire olio in cottura. Riscaldare del buon olio di semi e immergere le zeppole con il foglietto di carta forno che si staccherà da solo, farle cuocere fino a doratura e disporle su carta assorbente. NON DEVONO ESSERE GIRATE.
Una volta fredde decorarle con crema pasticcera e amarena.

 Cottura Zeppole al forno:
 Cuocere le zeppole su una teglia in alluminio leggera (se si ha fretta si possono usare anche quelle usa e getta) in forno preriscaldato a 180 °C per 45 minuti. Trascorsi i 45 minuti, aprire il forno e forare con un beccuccio, il fondo della zeppola e riporla in forno capovolta, per permettere alla zeppola di asciugarsi internamente; proseguire la cottura per 20 minuti a 160°C forno statico.

 Per la crema:
 500 ml di latte
200 g di panna fresca
 8 tuorli
 200gr di zucchero
70 gr di farina mulino bianco buccia di un limone. (non sostituite con amidi)

 Amarene sciroppate per decorazione Procedimento Setacciare lo zucchero e la farina, unire velocemente i tuorli sbattuti precedentemente, a filo aggiungere il latte bollente, e rimettere sul fuoco, fino ad addensamento. Far raffreddare a bagno maria con ghiaccio per abbattere velocemente la temperatura.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sofficini fatti in casa

Facili, veloci buonissimi!!



PER 20 SOFFICINI

Ingeredienti sfoglia:
300 g di farina debole
 latte q.b

Panatura:
6 uova intere
pan grattato
sale, pepe q.b.

Farcia:
500 g ricotta
sale
pepe
prosciutto cotto
mozzarella fatta asciugare in frigo

Farcia rossa:
500 g di ragù congelato
200 g mozzarella asciugata in frigo.

Procedimento:
Impastare velocemente farina e latte formando un impasto elestico.


Stendere delle sfoglie sottilissime, e riporvi la farcia desiderata.




Il ragù deve essere congelato, altrimenti sarà impossibile gestire il sofficino.

Una volta farciti, tenerli in congelatore almeno 2 ore.



Impanarli con uova sbattute, sale, pepe, e pan grattato.

Friggere in olio bollente.
Possono essere fatti molte ore prima e poi riscaldati in forno.

Crostata di frolla alla confettura di albicocche

Chiamarla frolla è riduttivo, ma questo è il nome che il Maestro Massari da a questa torta,e allora io devo dire che non ho mai veramente mangiato una frolla prima di questa ricetta. Pur avendola cotta bene, pur essendo friabile è una nuvola che si scioglie in bocca, grazie Maestro per queste sue opere che ci dona con infinità generosità.

Ravioli ricotta e melanzane

Si capisce che fare la pasta mi piace????

Credo di si :D ! Sono più di 25 anni che faccio pasta in casa un grande amore!
Mi rilassa tanto...... è una cosa semplice e facile

Sapete quanto costa qui un 1kg di ravioli freschi passabili?
12 euro o_° so tanti!

Se li facciamo in casa usando prodotti buoni e freschi spendiamo max 6 euro, e mangiamo un piatto ottimo.
Sull’origine delle paste alimentari si conosce ben poco, proprio questa incertezza ha dato vita a svariate leggende.
Alcuni archeologi credono di scorgere sulle pitture murali etrusche i gesti e gli utensili di chi sta preparando della pasta fresca, tipo lasagne o tagliatelle.
In epoca immediatamente successiva, invece, questo prodotto viene completamente dimenticato, per poi fare la sua ricomparsa in Cina nel I secolo d. C.
La forma della pasta è sostanzialmente l’espressione delle fantasie locali, il sapore è nato da infinite creazioni casalinghe, dall’impegno di ogni giorno applicato a quanto la terra aveva e ha da offrire: le verdu…