Passa ai contenuti principali

Conserva di pomodoro San Marzano.





 Conserva antica, ottima per condire la pizza alta e sughi veloci.


Tagliare in 4, di lungo i  pomodori San Marzano e, disporli in ampli contenitori per spolverizzarli con il sale.

Io preferisco non aggiungere il sale, perché trovo che esalti troppo la nota acida di questa qualità di pomodori.

Bollire dei barattoli in vetro per conserva, più la bocca dei contenitori sarà larga più l’operazione sarà semplice.

Adagiare delicatamente i filetti di pomodoro salati nel barattolo, aggiungere di tanto in tanto una foglia di basilico, pressare delicatamente e riempire fino all’orlo.

Mettere sul fondo di una capiente pentola, un pezzo di cartone, adagiarvi i barattoli ben distanziati, l’uno dall’altro. Porre fra i barattoli dei canovacci. Riempire la pentola di acqua calda fino a coprire i barattoli.

Portare a bollare e proseguire la cottura per circa un’ora.

Quando  le conserve saranno ancora calde estrarle dall’acqua e avvolgerle in canovacci fino a raffreddamento. Conservarle in luogo fresco e asciutto.

È un procedimento che si può fare tranquillamente in cucina, prima si usava farlo in cantine, dove se ne producevano centinaia, ora che tutto si è ridimensionato alle nostre piccole famiglie,  la conserva di pomodori, viene fatta tranquillamente nelle piccole pentole di casa, debbo aggiungere con mia somma gioia, ho ricordi d’infanzia orrendi legati a queste conserve, si perché venivamo sempre coinvolti in giornate interminabili, i grandi sembravano divertirsi tanto, ma noi piccoli eravamo già stanchi alla prima bottiglia!!!! E’ si prima si usavano le famose bottiglie ……………………………….


I nostri nonni dicevano che per riconoscere un vero pomodoro San Marzano verace dovevamo vedere se avevano il "pizzo" ........la punta finale, oltre a questo dovevamo vedere su che terra veniva coltivata, le colture che si trovavano vicino, che poi ne avrebbero dederminato il gusto. Ovviamente allora era un grande investimento, perchè se ne compravano i quintali.......
per saperne un po' di più di questo grande prodotto dop
http://it.wikipedia.org/wiki/Pomodoro_di_San_Marzano_dell%27agro_sarnese-nocerino

Commenti

Post popolari in questo blog

Panini all'olio

Sono dei panini veloci a impasto diretto, fatti per chi ha pochissimo tempo ma non rinuncia alla panificazione.


Ravioli ricotta e melanzane

Si capisce che fare la pasta mi piace????

Credo di si :D ! Sono più di 25 anni che faccio pasta in casa un grande amore!
Mi rilassa tanto...... è una cosa semplice e facile

Sapete quanto costa qui un 1kg di ravioli freschi passabili?
12 euro o_° so tanti!

Se li facciamo in casa usando prodotti buoni e freschi spendiamo max 6 euro, e mangiamo un piatto ottimo.
Sull’origine delle paste alimentari si conosce ben poco, proprio questa incertezza ha dato vita a svariate leggende.
Alcuni archeologi credono di scorgere sulle pitture murali etrusche i gesti e gli utensili di chi sta preparando della pasta fresca, tipo lasagne o tagliatelle.
In epoca immediatamente successiva, invece, questo prodotto viene completamente dimenticato, per poi fare la sua ricomparsa in Cina nel I secolo d. C.
La forma della pasta è sostanzialmente l’espressione delle fantasie locali, il sapore è nato da infinite creazioni casalinghe, dall’impegno di ogni giorno applicato a quanto la terra aveva e ha da offrire: le verdu…

Torta dodo