Passa ai contenuti principali

Panini per hamburger

Non sono i classici bottoncini per buffet, ma sono dei panini da 100 g belli grandi per fare gli hamburger. Sono sempre soffici ma più sostenuti e si mantengono per giorni.

Ingredienti per circa 9 panini.

  • 530 g di farina 330w (no manitoba!!!!)
  • 300 g di latte intero fresco a una temperatura di 36°C
  • 2 cucchiaini di zucchero semolato 
  • 1 cucchiaino di miele
  • 20 g di strutto 
  • 1 uovo intero
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 12 g di sale
  • 12 g di latte in polvere (può essere omesso ma si nota)

Procedimento
  1. Nel cestello aggiungere la farina setacciata, incorporare l'acqua dove si sarà fatto sciogliere il lievito, aggiungere il miele e lo zucchero.
  2. Azionare la macchina con gancio a foglia a minima velocità per qualche minuto,
  3. Aggiungere l'uovo, il sale e il latte in polvere.
  4. Far andare la macchina a media velocità (ogni tanto mettere a max per qualche istante) per 5 minuti.
  5. Aggiungere lo strutto e far incordare l'impasto.
  6. Arrotolare l'impasto e metterlo a lievitare in una ciotola fino al raddoppio.
  7. Senza sgonfiare l'impasto porlo sul piano arrotolarlo su se stesso, formando un filone.
  8. Tagliare 9 tranci da circa 100 g l'uno.
  9. Piegarli a tre e poi pirlarli.
  10. Disporre i panini nelle teglie con carta forno e aspettare che raddoppino di volume.
  11. Spennellarli con tuorlo sbattuto e panna o latte.
  12. Aggiungere i semi .
  13. Infornare a 180°C fino a doratura.

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Panini all'olio

Sono dei panini veloci a impasto diretto, fatti per chi ha pochissimo tempo ma non rinuncia alla panificazione.


Ravioli ricotta e melanzane

Si capisce che fare la pasta mi piace????

Credo di si :D ! Sono più di 25 anni che faccio pasta in casa un grande amore!
Mi rilassa tanto...... è una cosa semplice e facile

Sapete quanto costa qui un 1kg di ravioli freschi passabili?
12 euro o_° so tanti!

Se li facciamo in casa usando prodotti buoni e freschi spendiamo max 6 euro, e mangiamo un piatto ottimo.
Sull’origine delle paste alimentari si conosce ben poco, proprio questa incertezza ha dato vita a svariate leggende.
Alcuni archeologi credono di scorgere sulle pitture murali etrusche i gesti e gli utensili di chi sta preparando della pasta fresca, tipo lasagne o tagliatelle.
In epoca immediatamente successiva, invece, questo prodotto viene completamente dimenticato, per poi fare la sua ricomparsa in Cina nel I secolo d. C.
La forma della pasta è sostanzialmente l’espressione delle fantasie locali, il sapore è nato da infinite creazioni casalinghe, dall’impegno di ogni giorno applicato a quanto la terra aveva e ha da offrire: le verdu…

Zeppole di San Giuseppe, fritte e al forno

Una ricetta super collaudata, con la stessa ricetta potete farle al forno o fritte.