Passa ai contenuti principali

Crostata di frolla alla confettura di albicocche



Chiamarla frolla è riduttivo, ma questo è il nome che il Maestro Massari da a questa torta,  e allora io devo dire che non ho mai veramente mangiato una frolla prima di questa ricetta.
Pur avendola cotta bene, pur essendo friabile è una nuvola che si scioglie in bocca, grazie Maestro per queste sue opere che ci dona con infinità generosità.



Crostata di frolla alla confettura di albicocche, del Maestro Massari dal libro The Sweetman
Per una crostata 20x20cm
Ingredienti:
  • 170g di burro di panna ci centrifuga.
  • 100 g di zucchero a velo
  • 20 g di miele di acacia
  • La scorza grattugiata di mezzo limone
  • Polpa di vaniglia Tahiti
  • 40 g di tuorli
  • 2 g di lievito in polvere
  • 250 g di farina debole (molino bianco)
  • 300 g di confettura.
  • 1g sale.
Procedimento
Lavorare brevemente con il gancio a scudo, il burro morbido, lo zucchero il miele e gli aromi.
Aggiungere il sale e i tuorli.
Incorporare la farina setacciata con il lievito.
Stendere l’impasto fra due fogli di carte forno (spessore 5 mm)
Conservare in frigo una notte.
Ritagliare la base della crostata e adagiare la pasta frolla nello stampo (vi consiglio gli stampi con il fondo mobile della Decora non è un mio sponsor, acquisto i loro prodotti, sono validi e li consiglio)
Bucherellare la sfoglia.
Formare il bordo perimetrale
Adagiare con cura la confettura e decorare con delle strisce di pasta
Cuocere a 180 °C per 25 minuti.

Commenti

Post popolari in questo blog

Macaron

I Macaron un nome buffo che ha origine dai suoi creatori, maccheroni, Italia. Molti erroneamente pensano che siano francesi, e invece no, fu Caterina Dei Medici a far conoscere questa bontà ai francesi, che ne migliorarono l'aspetto, e ne fecero una vera e propria moda.
Si contano centinaia di volumi che trattano delle tecniche per realizzarli a doc, io stessa ne ho collezionato un po', ne posseggo uno che parla esclusivamente degli errori che si possono commettere nel farli.......alla fine ho capito che sono loro a scegliere se venire bene o male :D noi li possiamo solo corteggiare morbosamente :D. Ovviamente scherzo basta conoscere bene le proprie attrezzature e procedere con cura e precisione.
ecco la ricetta tratta dal volume Macaron Una tentazione irresistibile:

Per circa 40 macaron:
200 g di  mandorle o altra frutta secca 20 g di cacao 200 g di zucchero a velo (non fatelo voi in casa)50 g di acqua200 g di zucchero semolato2x75 g di albumi a temperatura ambiente. (Hermé …

Le Cammille

Le camille sono tanto caruccie, e buone,  ma basta sbagliare un ingrediente per avere un macigno papposoe appicicaticcio, dopo due giorni di esperimenti finalmente è nata "la camilla"